2 Novembre LA FESTA DEI MORTI, LA TRADIZIONE IN SICILIA

//2 Novembre LA FESTA DEI MORTI, LA TRADIZIONE IN SICILIA

2 Novembre LA FESTA DEI MORTI, LA TRADIZIONE IN SICILIA

Un mix tra paganesimo e culto cristiano ha dato vita in Sicilia a quella che è tradizionalmente denominata “La Festa dei Morti”. Una festa che conserva in se un forte spirito educativo, il triste ricordo di un caro che ci ha lasciati trasformato in un giorno di festa, per far si che anche i bambini abbiano un approccio positivo con tali importanti questioni.

Tradizione vuole che nella notte tra l’1 e il 2 di Novembre le anime dei parenti defunti lascino in giro per casa dei presenti per i bimbi; giocattoli e dolciumi, il connubio perfetto!

Come vuole la “sicilianità” anche in questo contesto il buon cibo e le ricette di una volta sono ancora al centro della Storia. I pupaccena, statuette in zucchero dipinte,  i Taralli, biscotti ricoperti di zucchero, la Frutta Martorana, piccoli dolcetti in pasta di mandorle a forma di frutta, ortaggi e cibarie in generale, i Tetù, biscotti ricoperti di glassa bianca o al cacao, e poi ancora, frutta secca, cioccolatini e altri dolciumi.

Ancora una volta  Sicilia,  tradizione e cucina legate da un filo, sottile e invisibile agli occhi ma indissolubile nel tempo.

 

Fonti:http://www.siciliapreziosa.it/feste-e-tradizioni/origini-tradizioni-della-festa-dei-morti-sicilia/; https://www.siciliainfesta.com/festa_dei_morti.htm; https://it.wikipedia.org/wiki/Martorana
http://www.si24.it/2014/10/30/cosa-si-mangia-durante-la-festa-dei-morti-dolci-tipici-siciliani/14636/

By | 2017-11-15T10:02:01+00:00 ottobre 29th, 2017|Categories: News|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento